Il valore del team e delle competenze in una startup

Il valore del team e delle competenze in una startup

La vita e la crescita di una startup dipendono dalla qualità e dalle competenze del team che la fa nascere. Nonostante tutti gli addetti ai lavori concordino sul fatto che il primo motivo per cui un investitore decide di finanziare una startup è proprio per le qualità del team stesso, delle competenze e del talento dei suoi componenti si parla ancora troppo poco.

Ma perché il team è il valore invisibile ma fondamentale di una nuova impresa innovativa?

“I fondatori sono coloro che plasmano l’impresa e in base alle loro competenze ne condizionano le strategie e le possibilità di crescita. I finanziatori, ad esempio, lo sanno benissimo”, spiega Evila Piva, docente di Imprenditorialità al Politecnico di Milano. “Infatti uno degli aspetti che i Venture Capitalist tengono in considerazione quando devono finanziare una startup sono le caratteristiche e le competenze del team dei fondatori”.

Capire con chi sviluppare un progetto di startup, scegliere i giusti soci è la prima sfida che un Founder deve affrontare. “Attrarre le persone giuste significa attrarre le persone che abbiano le competenze che servono a sviluppare l’impresa nel medio periodo”, sottolinea Evila Piva. Un team di successo dovrebbe essere quindi sufficientemente eterogeneo e questo non è affatto facile come può sembrare. “I network di imprenditori sono di solito omogenei in termini di competenze e bisogna avere metodo e scegliere con attenzione i propri soci per creare la varietà necessaria per la buona riuscita di un progetto di startup”.

L’ideale per un team sarebbe presentare competenze complementari ed eterogenee, quali:

  • competenze tecniche: la figura del CTO, e di tecnici esperti, è fondamentale per lo sviluppo del progetto. Un direttore tecnico aiuta il CEO a mettere a punto strategie e obiettivi di business per far crescere l’azienda;
  • competenze di marketing e comunicazione: rappresentano le basi che incidono sul lancio del prodotto o servizio sul mercato e sulle strategie da attuare per raggiungere e fidelizzare il target di riferimento. Queste attività sono finalizzate ad aumentare traffico, acquisire clienti, convertire utenti in clienti e trasformare clienti in referral;
  • competenze di organizzazione: il Project Manager è una figura chiave, poichè supporta il team e ne gestisce il processo di organizzazione del lavoro;
  • competenze di finanza: il CFO monitora, pianifica e revisiona spese, costi e profitti. E’ responsabile della crescita della startup, in quanto ne governa le risorse;
  • competenze di vendita: una startup dovrebbe poter contare su una figura flessibile e dinamica, che si possa occupare della commercializzazione del prodotto.

Naturalmente le competenze appena elencate difficilmente risiedono in una sola persona, in un solo fondatore di startup. Se il Founder ha grandi idee, solo con i collaboratori giusti potrà raggiungere gli obiettivi. Come abbiamo sottolineato dall’inizio di questo articolo, in una startup le persone sono un elemento dominante, da cui dipende la nascita, lo sviluppo e il futuro stesso dell’azienda. Ma la mancanza di ruoli e compiti definiti è dannosa e può compromettere il futuro della startup stessa. Ecco perché è importante stabilire, sin da subito, le funzioni di ciascun membro del team. Ogni squadra, inoltre, necessita di un punto di riferimento, di un leader capace di tenere le fila e che sappia coinvolgere e condividere con tutti i membri un obiettivo.

Un’altro punto fondamentale, quando si tratta di team building, riguarda la costruzione di una cultura del lavoro della startup. È una combinazione di visione, missione, convinzioni, valori e personalità di tutti gli individui coinvolti. Queste qualità del core team costituiscono le convinzioni fondamentali dell’intera startup. Anche anni dopo, questi ideali continueranno a pervadere la gerarchia strutturale della vostra impresa innovativa.

È ampiamente dimostrato che il successo spesso non deriva da innovazioni rivoluzionarie ma da un’esecuzione impeccabile. Se la costruzione di un ottimo prodotto e il funzionamento di sales e marketing sono considerati i principi centrali di una corretta esecuzione, possiamo oggi affermare  con certezza che le skills di un team, il suo valore e le competenze sono riconosciuti allo stesso livello ovvero indispensabili.

Related Posts