Definisci il valore della tua startup con Unique Value Proposition

Definisci il valore della tua startup con Unique Value Proposition

La Unique Value Proposition, tradotto letteralmente Proposta Unica di Valore, definisce i valori di una startup e di un’impresa in generale, i benefici che il prodotto o il servizio offerto possono portare sul mercato, i problemi che risolve e, soprattutto, quello che contraddistingue la tua startup dai suoi competitor.

Cos’è la Unique Value proposition

In poche parole, una Unique Value Proposition è un’affermazione chiara che offre tre cose:

pertinenza – illustra come il tuo prodotto risolve i problemi dei clienti o migliora la loro situazione;

valore quantificato – offre vantaggi specifici;

differenziazione – spiega al cliente perché dovrebbe preferire il tuo prodotto rispetto alla concorrenza.

La Uunique Value Proposition della tua startup deve essere la prima cosa che i visitatori vedranno sulla tua home page, quindi deve essere ben visibile sia sul sito che in tutte le tue comunicazioni pubbliche, sia in termini di contenuti online che offline. Devi dare costanza e coerenza a ciò che proponi: sarà il cuore della tua comunicazione.

Cosa non è la Unique Value Proposition

Non è uno slogan o una catch phrase.

Questa NON è una Unique Value Proposition: L’Oréal. Perché io valgo.

Non è una dichiarazione di posizionamento.

Questa NON è una Unique Value Proposition: Il marchio di bende n.1 in Italia. Guarisce velocemente la ferita e fa sparire il dolore.

Una dichiarazione di posizionamento è un sottoinsieme di una UVP, ma non è la stessa cosa.

Come creare una Unique Value Proposition efficace

Prima di iniziare il processo creativo rispondi alle seguenti domande:

  • Quale prodotto o servizio vende la tua azienda?
  • Qual è il vantaggio finale dell’utilizzo?
  • Chi è il tuo cliente target per questo prodotto o servizio?
  • Cosa rende la tua offerta unica e diversa?

Per rispondere in modo esaustivo ai quesiti appena elencati e definire la tua Unique Value Proposition devi conoscere il settore di mercato in cui si vuole intervenire, i tuoi clienti e i loro bisogni. Le ricerche di mercato sono lo strumento più utile in questo caso, oltre che i questionari di validazione. Conoscere i clienti permette di non cadere nell’errore di rivolgersi a chiunque, senza alcune distinzione, cosa che comporta il rischio di far perdere la propria offerta confondendola con quella proposta da tutti gli altri brand. Quindi è importante che tu parta dalle ricerche di mercato, per conoscere il tuo settore, i tuoi clienti e i tuoi competitor.

Una UVP efficace può focalizzarsi su uno di questi elementi:

  1. l’attività che svolgi
  2. il problema che eviti o che risolvi
  3. il bisogno che soddisfi per un target specifico
  4. il beneficio offerto dal tuo prodotto o servizio

È importante che tu sia specifico nella scelta, inserire più elementi significa vanificarne l’efficacia. Una UVP che funziona è inoltre:

  • immediata e chiara
  • credibile
  • focalizzata alle esigenze del cliente
  • concreta e tangibile (dati e percentuali possono contribuire positivamente)
  • coerente con il contesto in cui viene inserita
  • unica sul mercato

Usa un “booster” per aiutare la tua UVP

A volte, sono le piccole cose fanno pendere la decisione del cliente per un prodotto piuttosto che per un altro. Se i punti di parità tra te e i tuoi concorrenti sono molti, potresti differenziarti offrendo un piccolo valore aggiunto che viene chiamato “booster”.

I booster, o i punti di differenza, possono essere rappresentati da servizi come:

  • spedizione gratuita;
  • spedizione veloce / spedizione il giorno successivo;
  • bonus gratuito con un acquisto;
  • configurazione / installazione gratuita;
  • nessun costo di installazione;
  • nessun contratto a lungo termine, annullamento in qualsiasi momento;
  • garanzia di rimborso (migliore della conocrenza);
  • un prezzo scontato (per un prodotto specifico);

Pensa quali piccoli servizi aggiuntivi, che non ti costerebbero molto,  potrebbero essere attraenti per alcuni acquirenti e mettili in atto. Assicurati che il booster sia ben visibile con il resto della UVP.

Esempi di Unique Value Proposition di successo

Apple iPhone – The Experience IS the Product

L’azienda vuole offrire un’esperienza unica, attraverso l’utilizzo dei suoi prodotti. Un’attenzione al design e all’estetica impareggiabile e, la facilità d’uso del sistema iOS, hanno sempre garantito al brand di essere costantemente all’avanguardia in un mercato, quello dell’elettronica, pieno di marchi e tanto competitivo.

Apple non si ferma qui. Incentra la sua Value Proposition anche sulla sicurezza, requisito primario da garantire a tutti i clienti, per ampliare la sua soddisfazione.

Uber – The Smartest Way to Get Around

Una UVP che offre efficienza. In modo persuasivo e semplice, Uber racconta quanto sia facile e vantaggioso muoversi grazie al suo servizio. Allo stesso tempo, riesce abilmente e implicitamente a comunicare tutto ciò che c’è di negativo nell’esperienza di muoversi in taxi: chiamare, avere necessariamente contanti nel portafoglio e dover spiegare la strada da fare all’autista.

Una Value Proposition chiara e diretta, che aiuta l’azienda a posizionarsi strategicamente rispetto ai competitors.

Trello lets you work more collaboratively and get more done

Il tuo team ha difficoltà ad organizzarsi ed è poco produttivo? Con Trello questo non succederà più. Una UVP molto efficace nella quale sia il problema che la soluzione sono chiari a chiunque approdi sulla home page.

Alla fine di questo articolo avrai capito perfettamente cos’è la Unique Value Proposition, perché è importante per la tua startup e come crearla in maniera efficace con esempi di realtà di successo. Comunica la tua proposta di valore chiaramente e su tutte le principali pagine di ingresso: solo così gli utenti capiranno perché dovrebbero preferire il tuo prodotto/servizio. Ora non ti resta che metterti al lavoro!

Related Posts