Come ottenere la copertura dei media  per il lancio della tua startup

Come ottenere la copertura dei media per il lancio della tua startup

Hai fondato una startup e vuoi conoscere metodi e tecniche per comunicare il tuo progetto ai media?

Un’attività di PR ha lo scopo di creare una serie di azioni che hanno la finalità di aiutare una startup o un’azienda qualsiasi a intercettare in modo efficace il proprio pubblico, aumentando la percezione, l’autorevolezza, la credibilità del brand, in modo da esprimere al meglio i propri valori e la propria visione.

Le PR, quindi, vengono utilizzate per generare e sviluppare delle relazioni di valore, che porteranno di conseguenza dei benefici anche alla startup. Lo sviluppo di queste relazioni può avvenire mediante l’impiego di differenti attività svolte attraverso innumerevoli canali: dai social, al blog aziendale, ai media, al coinvolgimento di blogger e influencer di un settore specifico, agli eventi. Tutto dipende dagli obiettivi dell’impresa.

Sviluppare strategie efficaci di digital PR per una startup significa attuare un piano strategico che permetta di attirare su di sé l’attenzione ottenendo così più visibilità e referenza agli occhi di potenziali clienti e investitori.

Oggi ci concentreremo su alcune tattiche rilevanti per le startup in fase iniziale, quando i fondatori si occupano spesso di PR e  progetti di comunicazioni in autonomia. Di seguito sono riportati alcuni dei punti chiave per un percorso di costruzione PR “fai da te”.

Definisci il tuo piano comunicazione e PR

Le Public Relations tradizionali riguardano le attività riconducibili all’acronimo PENCILS (Publications, Events, News, Community, Identity, Lobbying e Social), nel quale confluiscono un’ampia gamma di iniziative: le relazioni con i media, l’organizzazione e la sponsorizzazione di eventi, le investor relation e le azioni di corporate social responsibility.

Mentre, le Digital PR, facendo leva su strumenti digitali, appunto, consentono alle aziende di relazionarsi, in modo diretto, con i propri pubblici di riferimento attraverso le pagine social e, in genere, attraverso tutte le attività volte a dare visibilità all’impresa ed ai suoi prodotti sui social media e su altri siti web che hanno rilevanza per gli utenti in target.

Ci sono molte ragioni per cui è importante fare Public Realtions: raccogliere fondi, raggiungere i clienti o costruire il tuo brand e la tua credibilità. La cosa più importante è essere consapevoli dei propri obiettivi di business e successivamente impegnarsi a raggiungere i risultati tramite le pubbliche relazioni e vari contatti con i media. Quindi impegnati a creare una strategia valida che porti risultati tangibili nel tempo.

La novità non costituisce necessariamente una notizia

La newsworthiness, ossia la probabilità di far diventare notizia la nascita della tua startup, dipende da molti  fattori:

  • quanto il suo core business è interessante e utile in riferimento allo specifico target della testata;
  • i numeri che è stata in grado di raggiungere, meglio se in poco tempo;
  • lo human interest che suscitano le storie delle persone che compongono il team;
  • la capacità che ha il prodotto/servizio proposto di intercettare trend, tendenze e sensibilità del momento.

Cerca di valutare questi fattori prima di un eventuale contatti con i media, e di migliorarli, nel caso di un esito negativo.

Crea il tuo elenco di contatti

Il seguente passaggio è tattico:

  • imposta un avviso di Google per la tua startup, settore, concorrenti e altre parole chiave pertinenti;
  • consulta i risultati prodotti della ricerca e altri articoli pertinenti ogni giorno;
  • familiarizza con i giornalisti che scrivono spesso del tuo settore e tieni traccia creando una vera e propria rubrica con tutti i dati (in un foglio Excel o Google).

Potresti condividere la responsabilità di mantenere aggiornato il file con il tuo team, facendo partecipare tutti i membri per aumentarne l’alfabetizzazione mediatica. Oltre ad apprendere quali giornalisti stanno scrivendo sul tuo settore, svilupperai anche una maggiore conoscenza dello stesso. Fare questo lavoro nel tempo ti consentirà di costruire un elenco di media personalizzato per la tua startup e raggiungere i giornalisti in modo mirato.

Costruisci e cura le relazioni

Per rendere degna di notizia la propria startup conviene partire dalle persone. Ciò significa naturalmente anche curare le relazioni con media e giornalisti.

Una volta individuati testate, giornalisti di settore affini al proprio business, il modo migliore per costruire una relazione duratura e proficua, e guadagnarsi così visibilità e notiziabilità per la propria startup, è trasformarsi in fonti affidabili e di fiducia.

Le startup sono portatrici di un’esperienza diretta e verticale depositarie, quindi, di una forte expertise: un’ottima risorsa per testate di settore e riviste tecniche.

Fai risaltare la tua presentazione

Prima di inviare una mail a un giornalista assicuratevi che tratti davvero l’argomento di cui voi parlate e cercate di prendere contatti prima di diffondere i vostri comunicati poiché i giornalisti ricevono migliaia di e-mail al giorno. Per distinguerti, è importante personalizzare la tua email:

  • Sii breve: assicurati che la tua e-mail vada dritta al punto in modo che un giornalista possa capire facilmente di cosa si occupa la tua startup;
  • Personalizza il tuo messaggio: perché ti rivolgi a questo giornalista in particolare? Assicurati che sia chiaro nel tuo messaggio.
  • Includi un gancio: il lavoro di un giornalista è offrire ai propri lettori storie coinvolgenti e pertinenti. Affinché la tua mail si possa distinguere deve adattarsi alle tendenze di quel preciso momento. Collega i punti tra gli eventi attuali e ciò che la tua startup sta costruendo per rendere la tua presentazione avvincente.

Le Public Relations funzionano se svolte con costanza, consistenza, continuità e con l’intento di raggiungere uno scopo ben preciso. Con queste premesse, una startup può creare e gestire una strategia di PR “home made” e arrivare ad avere dei risultati sia in termini di visibilità ma anche di vendita.

Related Posts