Analisi della concorrenza: come sapere cosa ti rende diverso in un mercato affollato

Analisi della concorrenza: come sapere cosa ti rende diverso in un mercato affollato

L’analisi dei competitor è un’attività necessaria per una qualsiasi impresa ma soprattutto per le startup che desiderano posizionarsi strategicamente. Analizzare i competitors significa studiare la concorrenza per capire quali possono essere i punti di forza e di debolezza del tuo prodotto/servizio sul mercato.

Ora, il problema è che dovrai condividere gli stessi clienti e il campo di gioco (canali di vendita, strumenti di marketing, ecc.) con un altro (o forse più di uno) competitors. Come ti distingui? Cosa puoi fare per influenzare le decisioni dei consumatori senza essere troppo diverso? Un’analisi della concorrenza ben eseguita può fornirti le informazioni di cui hai bisogno.

Avere una visione approfondita delle varie aree di business e degli sforzi di marketing dei tuoi concorrenti ha molti vantaggi per la tua azienda. L’analisi competitiva ti aiuterà a:

  • Comprendere come differenziare il tuo prodotto e distinguerti nel mercato
  • Conquistare i clienti dei tuoi concorrenti
  • Scoprire gli interessi del tuo pubblico
  • Individuare opportunità di link building
  • Migliorare la tua content strategy
  • Tenere traccia delle campagne pubblicitarie dei tuoi concorrenti
  • Scoprire delle nuove parole chiave
  • Prevedere le mosse dei tuoi concorrenti
  • Individuare le minacce emergenti
  • Individuare le lacune
  • Valutare le prestazioni della tua attività
  • Identificare delle ulteriori opportunità di mercato

L’analisi competitiva è un progetto onnicomprensivo. Puoi tenere traccia di diversi KPI, a partire dalla presenza sui social media, passando per la brand awareness, per finire con le metriche SEO, come il punteggio del dominio e le classifiche delle parole chiave.

La concorrenza può contribuire a creare o distruggere il tuo marchio. Più conosci il tuo settore, migliori saranno le decisioni che potrai prendere. Ecco perché prima di intraprendere qualsiasi attività di marketing o sviluppo di prodotti è necessario condurre una ricerca sulla concorrenza.

Che tipo di concorrenti ci sono?

Un competitor del tuo prodotto può definirsi tale solo se è in grado di sostituirlo rispondendo alle stesse necessità del cliente. Il concetto è fondamentale e non bisogna sottovalutarlo per impostare bene l’analisi della concorrenza.
I concorrenti possono distinguersi tra:

  • Diretti: sono quei competitors che propongono un prodotto molto simile.
  • Indiretti: quei players che fanno parte della tua fetta di mercato ma che al momento offrono prodotti più sofisticati e di qualità.
  • Potenziali: tutti i competitors che al momento non vendono prodotti concorrenti ma che potrebbero iniziare a produrli in futuro.

Fondamentale è quindi definire il target del tuo prodotto ed effettuare costanti ricerche per evidenziare i concorrenti di oggi, ma anche quelli futuri.

Scopri i tuoi concorrenti online

Attraverso l’analisi competitor online potrai facilmente individuare chi sono i tuoi competitors diretti e indiretti, potrai anche reperire i documenti societari ed effettuare ricerche di mercato. Se non sai però da dove iniziare, ricorda che Google è uno dei principali strumenti da utilizzare per approcciarti all’analisi della concorrenza e può fornire molte informazioni. In base alle caratteristiche del tuo prodotto, pensa ad alcune keywords strategiche mediante le quali vorresti vedere posizionata la tua azienda ed effettua una ricerca online. I risultati che restituisce Google nelle prime pagine della Serp potrebbero rappresentare i tuoi competitors, quindi verificalo esplorando e leggendo il più possibile queste pagine.

I tool online per l’analisi della concorrenza

Sono diversi i tool disponibili sul mercato che permettono di risparmiare tempo e ottenere una quantità importante di dati sulle attività della concorrenza online. Qui ti presentiamo una vasta gamma di strumenti che ti aiuteranno a monitorare la tua presenza online e che possono aiutarti ad ottenere un vantaggio competitivo rispetto ai tuoi concorrenti:

  • Similar Web è una suite molto famosa che consente di stimare le visite di un determinato sito, la provenienza dei visitatori e tutta una serie di metriche utili lato web marketing;
  • Mention, piattaforma di social media monitoring, consente di rilevare i contenuti attinenti a determinate parole chiave o brand;
  • SEMrush, per chi opera in ambito SEO e SEA, è uno dei principali tool che offre tante funzionalità utili dal punto di vista della ricerca delle parole chiave, del monitoraggio del posizionamento di un sito, della stesura di contenuti e dell’analisi dei backlink;
  • BuzzSumo, sul versante del content marketing, della content strategy e dei social network è  un altro tool molto apprezzato per studiare la concorrenza sul web;
  • Hootsuite è un altra piattaforma famosissima dove è possibile monitorare hashtag specifici di proprio interesse ed è possibile creare, analizzare e monitorare liste di account competitor sui social.

L’analisi dei competitor, come avrai avuto modo di capire, è un’attività estremamente articolata da eseguire senza fretta, ma fissando con attenzione e logica alcune linee guida da seguire per poterla svolgere nel modo corretto. Solo un’attenta analisi dei concorrenti ti permetterà sia di emulare i loro punti di forza, sia di andare a soddisfare quelle esigenze del mercato che ancora nessuno si è preoccupato di colmare. 

Related Posts