7 (buoni) motivi per lavorare in una startup

7 (buoni) motivi per lavorare in una startup

Quest’ultimo anno ha dimostrato che le startup sono più forti di quanto la maggior parte degli imprenditori avrebbe immaginato. Una cultura flessibile, innovativa e agile è stata fondamentale per affrontare sfide come il lavoro a distanza, gli enormi cambiamenti del settore e del mercato e una realtà completamente nuova.

La capacità delle startup di cambiare e adattarsi rapidamente è stata fondamentale, per non parlare del fatto che molte di loro hanno continuato a crescere ed implementare i propri team.

Per questo motivo se stai appena iniziando la tua carriera, o stai cercando nuove opportunità, vale la pena considerare di entrare in una startup, in particolare per questi 7 motivi:

1. Non ti annoierai

Uno dei tanti vantaggi di far parte di una startup è che le giornate sono tutt’altro che monotone o noiose. Ciò è dovuto ai cambiamenti imprevisti che si verificano soprattutto intorno alle startup all’inizio del loro percorso e al numero di attività da svolgere il più rapidamente possibile. Le mansioni da svolgere possono essere le più svariate e permettono di confrontarti con altri campi dello stesso settore che magari non avevi mai preso in considerazione. Se la noia è la tua più grande paura, adorerai l’emozione di lavorare per una startup.

2. Cultura del lavoro 

La cultura del lavoro può influenzare enormemente il nostro atteggiamento, la motivazione e quindi le prestazioni. Le startup sono note per avere una cultura del lavoro innovativa e particolare. Nelle grandi aziende, ad esempio, anche una decisione semplice può richiedere tempo, invocando più parti, analisi complesse e grande cautela. Questo non è il caso della maggior parte delle startup, poiché agiscono il più velocemente possibile e non perdono tempo. Un altro fattore chiave è la mentalità “less is more” e “fai di più con meno”, che ti darà l’opportunità di esplorare la tua creatività e le tue capacità fino in fondo.

3. Modi di pensare nuovi e innovativi

Entrare nel team di una startup significa adottare una mentalità “fuori dagli schemi”. Dimentica la vecchia scuola, potrebbe sorprenderti il ​​modo di una startup cerca di trovare soluzioni e strategie per crescere. Ti ritroverai ad apprendere e utilizzare quotidianamente degli strumenti e delle piattaforme moderni e innovativi. Inoltre, dopo una confusione iniziale, inizierai ad abbracciare e parlare il gergo di startup come un professionista.

4. Lavoro di squadra

I team iniziali di una startup sono generalmente molto piccoli, il che significa che le persone sono molto vicine e allineate e lavorano insieme per raggiungere gli stessi obiettivi. Sarai circondato da colleghi altamente laboriosi, talentuosi e ambiziosi, disposti a fare l’impossibile. Questa è un’enorme motivazione per imparare dagli altri ma anche per trasmettere le tue conoscenze e contribuire con le tue esperienze.

5. Startup community

Lavorare per una startup non significa che avrai contatti soltanto con una realtà innovativa. Poiché gli uffici delle startup si trovano spesso all’interno di spazi di coworking, o hub, conoscerai team e professionisti di altre aziende e settori. Questo non è solo un vantaggio per quanto riguarda l’attività di networking ma anche un’esperienza molto divertente. Un tale tipo di approccio e conoscenze possono portare anche a partnership tra diverse startup, con il vantaggio di continuare a crescere più forti insieme.

6. Opportunità professionali

Essere un membro del team di una startup comporta grandi responsabilità. Non importa quale sia il tuo titolo, il tuo lavoro avrà un impatto sulla crescita e sul successo dell’azienda e questo ti farà sentire che ciò che stai facendo ha uno scopo reale e sarà anche la fonte di una grande motivazione. Una startup è un’azienda giovane che cerca di costruire la propria storia e, se ti adatti e credi nella visione dell’azienda, avrai un’enorme opportunità di crescita professionale.

7. Crescita personale

Le startup possono cambiarti la vita, anche per quanto riguarda la crescita personale. È un’esperienza intensa, quindi inevitabilmente diventerai più proattivo e ambizioso anche al di fuori del lavoro. Penserai costantemente a come migliorare le cose, sarai più consapevole dei problemi che ti circondano, diventerai più aperto a nuove culture e modi di pensare. Imparerai anche ad amare le sfide e persino a cercarle.

Lavorare in una startup porta con se molti vantaggi ma comprende, naturalmente. anche alcuni aspetti negativi. Lavorare per una startup in una fase iniziale può essere piuttosto caotico poiché la crescita e lo sviluppo sono spesso costruiti basandosi su risorse limitate. Questi fatti possono avere un effetto diretto sulla stabilità del tuo lavoro, nonché sullo stipendio e sull’orario di lavoro. Tuttavia, poiché ogni lavoro ha i suoi lati negativi, riteniamo che generalmente le esperienze acquisite lavorando nelle startup prevalgano su eventuali aspetti negativi.

Voi cosa ne pensate?

Related Posts