5 caratteristiche che ogni startupper dovrebbe avere

5 caratteristiche che ogni startupper dovrebbe avere

Una delle query più digitate su Google, oltre alla classica “come creare una startup di successo”, è “caratteristiche di uno startupper di successo”. Possiamo, quindi, subito affermare che una delle qualità di uno startupper di successo è sicuramente l’ottimismo. Ciò spiega come, nonostante le difficoltà e un’incidenza più elevata della media di società in perdita, il trend di crescita delle startup sia positivo.

La realtà è che non esiste un segreto per essere un founder di startup di successo. Molto spesso, il tutto si riduce a una sorta di “tempesta perfetta” che include elementi come avere l’idea giusta al momento giusto, possedere abilità e attitudini rilevanti, avere un’implacabile etica del lavoro, passione e concentrazione. Il tutto, ovviamente, sostenuto dai membri del team scelti con cura e che sono cruciali per il successo.

Le caratteristiche che un fondatore di startup dovrebbe possedere (idealmente) sono molte e  più disparate. Oggi parleremo soltanto di alcune skills, quelle che riteniamo indispensabili per poter avere un inizio nel mondo delle startup.

1. Passione

La passione è il carburante che guida le ambizioni e le aspirazioni di un imprenditore. È necessario sentirsi entusiasti della propria idea poiché questa passione alimenterà (almeno all’inizio) l’enorme energia necessaria per gestire una startup.

È la passione ciò che tu spingerà a lavorare, ogni giorno, fino a tardi, a mettere da parte la vita privata e sociale. Man mano che l’attività prenderà forma, la passione trasparirà nell’elevator pitch per gli investitori, nel marketing, in chi assumerai per formare il team – insomma, in ogni aspetto.

Ecco perché la passione è una caratteristica fondamentale per un imprenditore di successo. Se non sei entusiasta, emozionato e anche solo un po’ ossessionato dalla tua attività, non andrai lontano.

2. Visione

La visione di uno startupper va di pari passo con la sua passione ed è il principale motore della sua attività. Gli startupper di successo sono pensatori creativi con una visione. Possono vedere le opportunità prima degli altri e andare avanti per capitalizzarle, anticipando i bisogni e trovando soluzioni prima degli altri.

Un imprenditore visionario è una persona che è in grado di identificare le future opportunità di business osservando le tendenze attuali. Queste tendenze aiutano a prevedere la direzione del mercato. In qualità di fondatore, è tua responsabilità fare in modo che le persone valutino e investano nella tua visione a lungo termine. Tuttavia, per creare fiducia, dovrai dimostrare altre competenze al tuo pubblico.

3. Mantenere il focus

Rimanere focalizzati sul proprio progetto è un fattore cruciale che tutte le startup di successo condividono. I giovani startupper, quasi sempre alla loro prima esperienza da imprenditori, sono continuamente bombardati da notizie, cose da fare e nuove idee da realizzare. Paul Graham, co-fondatore dell’incubatore startup Y Combinator, tra i principali al mondo, nel suo libro “Come creare una startup” ha scritto: “Sebbene la causa di morte di una startup tenda essere la mancanza di soldi, la reale causa che gli sta dietro è la mancanza di focus”.

Non fare quindi molte cose allo stesso tempo, rimani focalizzato su ciò che sai fare meglio e progetta il tuo prodotto/servizio pensando prima a soddisfare gli utenti e poi a come fare soldi.

4. Flessibilità

Ogni startupper ricopre diversi ruoli, almeno all’inizio, mentre cerca di far decollare la propria attività. Nel ricoprire questi ruoli occorre essere dei project manager esperti. In quanto tali, avere un atteggiamento flessibile e alla “si può fare” facilita sicuramente il carico di lavoro e responsabilità.

Nell’ambiente delle startup, se c’è una cosa che rimane sempre costante, è il cambiamento. Le sorprese sono dietro ogni angolo e gli startupper si attendono sempre l’inaspettato. Questo atteggiamento consente loro di mantenere la calma nel caos. Quindi, la capacità di essere flessibili e adattarsi a un mercato in continua evoluzione è fondamentale.

5. Leadership

Uno startupper capisce quali sono le necessità del progetto che sta sviluppando e conosce quali sono le competenze di cui la sua società ha bisogno. Ovviamente, sa anche che è difficile, se non impossibile, che tutte le professionalità possano essere racchiuse in un singolo soggetto: questo vuol dire che è necessario creare un team.

La caratteristica tipica dello startupper vincente è quella di saper scegliere le persone più adatte a comporre il team per il suo progetto: questo non vuol dire solo individuare i soggetti che hanno la professionalità e l’esperienza adatta, ma anche riuscire a trovare dei collaboratori disposti a imparare e migliorarsi e in grado di affrontare lo sviluppo di un progetto imprenditoriale con passione e di amalgamare i diversi caratteri in modo da ottenere il miglior risultato possibile. Oltre a creare un buon team di professionisti, uno startupper, in qualità di leader, sa anche motivare, ispirare e seguire la loro attività in modo continuativo, senza mai perdere di vista il progetto nel suo complesso.

Ogni grande fondatore di startup viene riconosciuto e lodato per i suoi risultati finali. Tuttavia, dietro le quinte, il trambusto e le lotte sono sempre onnipresenti. Prima di intraprendere questo viaggio bellissimo, ma incredibilmente impegnativo, rivaluta le tue attuali competenze, conoscenze, abilità e attitudini. Sii sincero con te stesso e poniti la seguente domanda “Sono disposto a sacrificare il mio tempo, a trascurare la mia famiglia, a continuare a studiare e a migliorare le mie skills per questa idea?”.

Related Posts